Sul lato destro della Fontana di Trevi, la fontana più famosa al mondo, si trova un’altra piccola fontanella monumentale chiamata la “Fontanina degli Innamorati”.

dentrodabota.blogspot.euPiccola vaschetta rettangolare in pietra, venne costruita dall’architetto Nicola Salvi nel 1761 ed è caratterizzata da due getti d’acqua incrociati.

La leggenda narra che le ragazze romane portavano i loro fidanzati a bere alla monumentale fonte, la sera prima della partenza per il militare.

Bevendo insieme l’acqua Vergine, il patto d’amore sarebbe durato in eterno.

In tal modo la fanciulla non avrebbe più avuto timore di perdere il suo amato.

L’architetto Salvi avrebbe potuto far scendere l’acqua da un singolo cannello, ma scelse di farla scendere da due, facendo saltare l’acqua nella vasca incrociandosi al termine della caduta.

Nella simbologia cristiana ricordiamo le colombe bere insieme nel calice di pietra, in rappresentanza dei sentimenti come l’amore eterno.

romeandart.euL’acqua che si incontra, sgorgando da due cannelli in un’atmosfera poeticamente Medioevale, rappresenta la fusione tra due anime e la successiva simbolica rottura del bicchiere, rappresenta il sigillo del patto d’amore, quell’amore che rimarrà infinito ed eterno.

Amore eterno giurava, nel buio della notte. Due anime assorte in silenzio intento, parole profonde …” tratto da “Amore e Psiche” di Colomba.

Con questa poetica visione della romantica città, vi diamo appuntamento al prossimo martedì con un altro scorcio della nostra “Roma Scomparsa”. (per le foto si ringraziano i siti romeandart.eu e dentrodabota.blogspot.eu )

Roma Talk Radio

Isabella Alboini

ISABELLA ALBOINI