ROMA AMARCORDAndiamo indietro nel tempo di circa 16 anni ed esattamente al 21 dicembre del 2001.

Quel giorno si giocava per la 16A giornata di andata del campionato 2001-2002 allo stadio Bentegodi di Verona, la partita tra il sorprendente Chievo di Del Neri (che sostava tra le prime 5 posizioni della classifica ed era fino a quel momento imbattuto in casa) e la Roma (con tanto di scudetto sul petto) di Fabio Capello, impegnata in un testa a testa avvincente con l’Inter di Hector Cuper  e la Juventus di Marcello Lippi, per il tanto ambito primo posto in classifica.

Gli uomini di Del Neri partirono subito forte e misero alle corde i giallorossi nei primi 25 minuti andando a colpire anche e un clamoroso legno, ma al primo tentativo in area clivense, la Roma riuscì a sfoggiare un cinismo spietato andando in gol con un colpo di testa del “puma” Emerson.

Si andava quindi all’intervallo con questo risultato, Chievo 0 Roma 1.

La ripresa cominciava sulla falsa riga del primo tempo, con gli uomini di Del Neri impegnati a portare serie minacce alla porta romanista, costringendo Pellizzoli a rendersi protagonista di ottimi interventi, che riuscirono ad impedire ai padroni di casa di pareggiare.

Quando i gialloblu inevitabilmente calarono di ritmo, gli uomini di Capello piazzarono un uno-due micidiale prima, con Samuel (ancora di testa) e poi con Tommasi magistralmente lanciato a rete da Totti.

La contesa si chiuse quindi 3-0 per la Roma, al termine della gara furono comunque applausi per tutti i 22 uomini in campo (dato lo spettacolo offerto), sia da parte dei tifosi locali, sia da parte dei circa 4.000 tifosi  provenienti dalla Capitale.

Roma Talk Radio

Alberto Fiano