Esclusiva Roma Talk Radio : Giovanni Cervone ci racconta Sczeczny a “Lupus In Fabula” !

0Giovanni Cervone è intervenuto oggi ai microfoni di Roma Talk Radio nella trasmissione “Lupus In Fabula“. Un grande ex sempre molto schietto e poco incline a lasciarsi andare agli slanci nostalgici, ma dall’inflessione della voce e da alcune esternazioni emerge come sempre il suo grande legame con tutto quello che è la Roma. Un vero tifoso.

Buongiorno Giovanni abbiamo fatto ascoltare da internet la tua parata a Papin ricordi?

ONESTAMENTE POCO, ORMAI E’ PASSATO, DOBBIAMO PENSARE AL PRESENTE.

Che cosa stai facendo adesso? Dopo le tue esperienze come allenatore dei portieri, stai ancora facendo il preparatore o sei in attesa?

21NO, LO VORREI FARE. PER ORA ANCORA NON HO TROVATO UNA SISTEMAZIONE. ASPETTIAMO. VEDIAMO SE PRIMA O POI RIUSCIAMO A RIENTRARE.

Questo è strano se non lo fa uno come te il preparatore dei portieri chi lo deve fare?

EH MA SAI IL MONDO DEL CALCIO E’ STRANO, CI SONO DELLE SITUAZIONI PARTICOLARI,  E’ UN MONDO TUTTO PARTICOLARE.

Per parlare dell’attualità come giustamente hai suggerito tu, ti volevamo chiedere cosa ne pensi dei portieri della Roma. Finalmente la Roma quest’anno ha due portieri, entrambi potenziali titolari. De Sanctis lo conoscevamo ovviamente. Sczeczny lo conoscevamo meno, nonostante i suoi trascorsi in Premier. Tu cosa ne pensi del portiere Polacco?

INNANZITUTTO AVERE DUE PORTIERI DI QUALITA’ E’ UNA COSA LOGICA. PIUTTOSTO C’E’ DA MERAVIGLIARSI SUL PERCHE’ L’ANNO SCORSO NON ERA STATO FATTO COSI’. E’ UNA COSA CHE LASCIA UN PO’ PERPLESSI. SE SUCCEDEVA LO SCORSO ANNO QUELLO CHE E’ SUCCESO ORA A SCZECZNY LA ROMA STAVA IN MEZZO AD UNA STRADA ED INVECE ORA SI E’ FATTO MALE, DISPIACE PERCHE’ STAVA IN UN BUONISSIMO MOMENTO, IN CRESCITA E STAVA CONOSCENDO BENE I COMPAGNI DI REPARTO, PERCHE’ GIOCANDO DI PIU’ SI MIGLIORA SEMPRE, ED INVECE C’E’ STATA QUESTA SORPRESA CHE CI HA FATTO L’ATTACCANTE DEL BARCELLONA CHE PURTROPPO FARA’ SI CHE IL RAGAZZO DOVRA’ STARE FUORI UNA QUARANTINA DI GIORNI. PER FORTUNA NON SI TRATTA DI FRATTURA MA PER UN PORTIERE UNA LUSSAZIONE E’ SEMPRE UNA COSA ANTIPATICA. QUARANTA GIORNI POSSONO SEMBRARE TANTI PER UNA LUSSAZIONE , MA NON LO SONO PERCHE’ IL PORTIERE USA LE MANI DI CONTINUO. ANZI SE DOVESSERO ACCELERARE I TEMPI, MAGARI UN IMPREVISTO ANCHE UNA BANALE PALLONATA, UNA PRESA FATTA MALE POTREBBERO CREARE ULTERIORI PROBLEMI. BISOGNA FARE LE COSE CON CALMA ANCHE PER RIAQUISTARE SENSIBILITA’ PERCHE’ E’ QUELLO IL PROBLEMA PRINCIPALE.

SCZGiovanni vedendo SCZECZNY fronteggiare Suarez mercoledì ci sei ovviamente tornato in mente tu che con la tua personalità e grinta spesso intervenivi in determinate situazioni. Cosa apprezzi di più di SCZECZNY?

HA TANTISSIME BUONE QUALITA’ MA LA COSA PRINCIPALE CREDO SIA LA TRANQUILLITA’. COMANDA E PARLA NEL MODO GIUSTO SENZA ESAGERARE. E’ QUELLO CHE IL PORTIERE DEVE FARE PER DARE TRANQUILLITA’ AL REPARTO. PER I DIFENSORI SE DIETRO C’E’ UNO CHE URLA E SBRAITA SEMPRE DIVENTA DIFFICILE.

Visti i tuoi trascorsi giallorossi immagino sarai al corrente di quanto sta succedendo relativamente alla situazione della curva sud e di quanto in queste due prime partite interne si sia sentita la mancanza del supporto della parte più calda del tifo giallorosso. Ti sei fatto un’opinione su quanto sta succedendo in curva?

ONESTAMENTE NON SONO AL CORRENTE DI TUTTO QUELLO CHE E’ SUCCESSO, SENTENDO IN GIRO CREDO CHE TUTTI I PROVVEDIMENTI CHE STANNO PRENDENDO TENDONO UN PO’ TROPPO A GENERALIZZARE, LORO, QUELLI CHE COMANDANO SANNO PERFETTAMENTE CHI SONO I SOGGETTI CHE DANNO FASTIDIO E CHE CREANO PROBLEMI, BASTA POCO PER TOGLIERLI DI MEZZO. MA PERCHE’ DEVONO PENALIZZARE UNA CURVA INTERA? E’ UNA COSA INSPIEGABILE ED IN QUESTE SITUAZIONI CHI CI RIMETTE E’ SEMPRE IL TIFOSO, CHI AMA LA ROMA, UNA DELLE TIFOSERIE PIU’ BELLE CHE CI SONO IN CIRCOLAZIONE, QUINDI E’ UN VERO PECCATO CHE LA SUD STIA FUORI, MI AUGURO PER POCO.

1Tu hai giocato nella Roma dall’89 al 97. Per noi la Roma è sempre grande, ma in quegli anni i risultati furono alterni …

DELUDENTI, DICIAMOLO PURE.

Nonostante ci siano stati grandi giocatori come te,  “Peppe” Giannini, Rudy Voeller …

IN QUEL PERIODO C’ERA IL MILAN, C’ERA LA JUVE, ECONOMICAMENTE SUPERIORI. LA ROMA DOVEVA LIMITARE I DANNI.

Parlando della Roma attuale, cosa ne pensi ?

IO SONO UNO DI QUELLI CHE LO SCORSO ANNO AVREBBE SCOMMESSO SULLA ROMA , PURTROPPO STRADA FACENDO MI SONO DOVUTO RICREDERE. QUELLO CHE E’ SUCCESSO LO SCORSO ANNO E’ INSPIEGABILE, CHISSA’ SE PRIMA O POI VERRA’ SVELATO. UNA SQUADRA CHE DA UN MOMENTO ALL’ALTRO (DOPO LA SCONFITTA CON IL BAYERN) SI DIMENTICA DI GIOCARE, AVENDO UNA INVOLUZIONE INCREDIBILE, DURATA PER MESI. UNA GRANDE SQUADRA, VEDI LA JUVE DI QUESTO INIZIO STAGIONE, HA AVUTO UN MOMENTO NO, MA ORA E’ GIA’ TORNATA E BISOGNA STARE ATTENTI, PERCHE’ QUANDO COMINCIANO DIVENTANO PERICOLOSI, MA GIÀ ABBIAMO PRESO UN BUON VANTAGGIO PER FORTUNA. LA SQUADRA DELLA ROMA E’ STATA BEN COSTRUITA. L’IMPORTANTE E’ CHE GIRI TUTTO PER IL VERSO GIUSTO E CHE TUTTI ACCETTINO LE SCELTE DELL’ALLENATORE PERCHE’ IN CAMPO SI VA IN UNDICI E LO SPOGLIATOIO E’ IMPORTANTE CHE RIMANGA TRANQUILLO E CHE TUTTI SIANO PRONTI A DARE IL LORO CONTRIBUTO QUANDO VENGONO CHIAMATI IN CAUSA E QUESTO INDIPENDENTEMENTE DAL NOME DEL SINGOLO GIOCATORE.

E’ emozionante sentire un giocatore parlare ancora in prima persona delle cose riguardanti la Roma. Per il tifoso della roma l’attaccamento rimane sempre la cosa più importante.

4IO SONO SICURO CHE TUTTI QUELLI CHE HANNO AVUTO LA FORTUNA DI INDOSSARE QUELLA MAGLIA PER QUALCHE ANNO LA PENSANO COME ME. NON SONO PAROLE DI INTERESSE PERCHE’ MI HANNO FATTO FUORI DALLA ROMA E NON RIENTRERO’ MAI MA A ME NON INTERESSA IO RIMANGO TIFOSO, E SONO LEGATO A DETERMINATE COSE. HO AVUTO TANTI AMICI, TANTI CHE PURTROPPO NON CI SONO PIU’. HO PASSATO 8 ANNI DELLA MIA VITA BELLISSIMI. PER ME E’ IMPOSSIBILE DIMENTICARE E FAR FINTA DI NIENTE. QUANDO TORNO A ROMA RICEVO DELLE MANIFESTAZIONI DI AFFETTO CHE A VOLTE MI INTIMIDISCONO

Giovanni Cervone ai microfoni di Roma Talk Radio

Trasmissione “Lupus In Fabula

(in onda il sabato dalle 14.00 alle 16.00 su Roma Talk Radio)

Paolo Amici

Andrea Pacetti

Fabio Carcani